Francesca: vestiti di fiori

vestito_dropsofprimroses

Ve la ricordate FRANCESCA? L’ultima volta ci aveva rivelato che la sua amica Antonella si sposa e le ha chiesto di farle da TESTIMONE. Ancora prima Francesca ci aveva aperto le porte di casa sua e mostrato il contenuto della sua BORSA.

I matrimoni di maggio sono i più romantici. E cosa c’è di più ROMANTICO e delicato di una FANTASIA a fiori? Certo non tutti i vestiti sono uguali e non ci si sente bene con qualsiasi cosa addosso. Francesca si è sentita subito a suo agio nelle forme DOLCI di questo abito, ma soprattutto i fiorellini

 

Nel corso degli anni ho imparato che ciò che è importante in un vestito è la donna che lo indossa. Yves Saint Laurent

Ognuno di noi ha un rapporto DIVERSO col proprio corpo, un rapporto che cambia col tempo, con le STAGIONI, con l’umore e questo vale anche per Francesca. Grazie allo YOGA (in questo periodo quando non ha tempo di andare in palestra segue i video di ADRIENE su YouTube) è più consapevole e a suo AGIO nel suo corpo. Lo ascolta, si RIPOSA, cerca di metterlo in valore. Si sente come un tutt’uno: un’unione di corpo e anima.

todolist_dropsofprimroses

 

 

Trovato il vestito, Francesca si era ILLUSA di non avere altro da fare ed invece…mancano le SCARPE!!!

Se vuoi restare in contatto con Drops Of Primroses le PRIMULE più recenti le trovi qui!

 

La prossima avventura di Francesca sarà online il mese prossimo!!

La BLOOMING BOX è in fiore

🌸🌸🌸La BLOOMING BOX è fiorita!🌸🌸🌸

BloomingBox_Drops Of Primroses_Etsy
La creazione che celebra la primavera ed il tuo sbocciare.

La tua BLOOMING BOX ti aspetta qui.

Se invece vuoi saperne di più su questa CREAZIONE di Drops Of Primroses ti INVITO a leggere:

Petalo n°1

Petalo n°2

Petalo n°3

e a guardare le foto su INSTAGRAM

Per qualsiasi DOMANDA invece, mi trovi qui.

…lo senti anche tu il profumo delle primule🌸🌸🌸🌸🌸🌸

Una domanda senza risposta

L’amore è...

Il blog è un po’ monotono in queste settimane, ma spero me lo perdonerete.

Cerco di RISPONDERE a questa domanda, ma spesso mancano le parole.

In attesa di capire cos’è per me l’amore vi lascio le PAROLE di Haemin Sunim, un monaco Buddista di origini coreane. Ha scritto un bellissimo libro The things you can see only when you slow down e dal capitolo sull’AMORE io vi regalo le sue parole:

So I love you, you who shyly stood before me, murmuring softly that you are ordinary, offering the warm bottle of your heart.

In questo PASSAGGIO racconta di una persona che si è avvicinata a lui per ringraziarlo dopo un evento. Il BIGLIETTO che accompagnava il regalo diceva: ” Ti RINGRAZIO dal profondo del mio cuore per avermi ascoltato, per aver ascoltato me, una persona così NORMALE e ordinaria.”

La citazione sopra è la RISPOSTA di Sunim.

Con amore,

alessia

2018

Vi auguro un 2018 ricco di piccole soddisfazioni quotidiane, di bellezza scoperta, di stupore inaspettato e profumi ritrovati.

2018

Vi auguro di amarvi come siete, di gioire delle belle notizie e di accogliere le difficoltà.

Di riuscire ad esprimere la vostra felicità ed i vostri sentimenti.

Di chiedere aiuto e di offrirne in egual misura.

Di pensare a voi e agli altri, di condividere con la vostra felicità.

Vi auguro di percorrere la vostra strada, al vostro ritmo, godendovi ogni passo, ogni stagione, ogni fiore…

Alessia

Ogni mese metterò a disposizione il calendario mensile EVERY DAY COUNTS, un piccolo aiuto per rendere speciale il nostro quotidiano! E si comincia con gennaio ❤️

Lo puoi scaricare qui –> Gennaio_everydaycounts_2018

2january

 

LIFE IS LIKE A STAIRCASE…

Ovvero la vita è come una scala? 

In una casa senza ascensore, non ci sono alternative: bisogna prendere le scale!

I modi per salirle o scenderle sono infiniti: c’è chi conta i gradini, chi li fa a due a due, chi non molla il corrimano per paura di cadere, chi comunque preferirebbe un ascensore, chi corre così forte che si vede solo la sua ombra, chi le usa per chiacchierare, chi le pulisce, chi le sporca, chi le costruisce…

staircase-ANIMATION

Il processo di costruzione di una scala è estremamente affascinante. È una metafora della vita: gradino dopo gradino, passo dopo passo ci si costruisce come persona e si sale. Dalle scale si può anche scendere, o cadere, fortunatamente c’è il corrimano per rialzarsi, quindi niente di grave, un bel respiro e si è di nuovo in piedi. Scriverlo è facile, viverlo un po’ diverso.

Le scalinate maestose in marmo, le complicate scale a chiocciola, le poco stabili scale a pioli, le scale fai da te (che spesso sono una sedia)… quanti tipi di scale esistono? Le mie preferite sono le scale a chiocciola di legno, scricchiolanti, quelle che stanno bene in un castello infestato dai fantasmi.

staircase_in_Paris

L’aspetto più intrigante delle scale sta però nell’abilità di alcune di loro di avere gradini non armoniosi, di altezze e profondità diverse. Quelle per cui fai il gradino sempre con lo stesso piede o devi variare la lunghezza dei tuo passi per non cadere. Adoro questi scherzi fatti da progettisti e operai..permettono di tenere sempre alta l’attenzione. Mi piacciono meno invece le scale a sbalzo, quelle che se guardi giù vedi solo il vuoto, ma spesso percorrendole si arriva alle mete più impreviste e sorprendenti

 

“Gli errori sono solo gradini della scala.”

Paul J. Meyer

lifeislikeastaircaise_drops

È quindi necessario sbagliare? Ho sempre pensato di no, ma sto cambiando idea… sbaglierò?