Il calendario dell’avvento

Ovvero quanto mi piace avere una sorpresa ogni giorno!

Ormai non è più un mistero per nessuno: è DICEMBRE! Questo mese porta con sé: le lucine (fatte), l’albero di Natale (manca), le decorazioni (ci siamo quasi), i dolci (presenti), i regali (Babbo Natale sta lavorando) e … il CALENDARIO dell’AVVENTO!

Questa per me è una vera PASSIONE…ma la bellezza di avere una piccola sorpresa ogni giorno? È un lusso a cui non si dovrebbe mai rinunciare! L’anno scorso avevo preparato un calendario dell’avvento fatto a mano per Alessio, il mio moroso. Ci avevo messo tutto l’impegno possibile, scatoline fatte a mano, regalini pensati e colorati e ..lui ogni tanto si dimenticava di aprirli!!!

Quest’anno DICEMBRE è arrivato troppo in fretta e non sono riuscita a replicare, ma udite udite quest’anno i calendari dell’avvento sono ben DUE!!

Un regalo: è arrivato in una borsa, incartato di bianco. Certo come dimostra la lavagnetta in alto, MERITAVO un regalo da un po’. Dovrò cancellare la lavagnetta perché è arrivato il CALENDARIO dell’AVVENTO della Kinder! Siamo tornati bambini! Per ora ho mangiato solo il 1 DICEMBRE (un Babbo Natale buonissimo), ma ovviamente aprire la casella giusta è la prima cosa che faccio dopo essermi alzata!

Il calendario ILLUSTRATO: come Drops Of Primroses ci tenevo a fare qualcosa per celebrare questo periodo così speciale e allora… Sulla pagina Facebook di Drops Of Primroses ogni giorno scopriamo una nuova casella di questo calendario dell’AVVENTO così speciale. Ogni giorno porta con sé un messaggio diverso, corredato da un’ILLUSTRAZIONE e da una frase che ci fa RIFLETTERE, anche solo per pochi minuti. A Natale vedremo il lavoro nel suo INSIEME, un modo per ricordarci come la BELLEZZA si può costruire giorno dopo giorno e..che sorpresa quando poi si guarda indietro!

Se vi siete persi le prime, ma non volete perdervi le prossime—-> l’appuntamento è qui!

Se anche voi avete (fatto – comprato – ricevuto) un calendario dell’Avvento perché non condividerlo? —–> qui

DROPS OF CHRISTMAS

Ovvero io che penso a come abbellire i vostri REGALI di Natale

natale1.jpeg

Sì lo so, siamo appena a fine ottobre e io già parlo di Natale..vi sto mettendo l’ansia?

Noooo, non è questo il mio obiettivo, al contrario! Per la prima volta sono pronta in anticipo: le novità NATALIZIE sono arrivate, le ho fotografate e sono su Etsy!

Di cosa si tratta? Di tre belle cose:

  1. BIGLIETTINI QUADRATI: sono piccolini 6,5×6,5 cm, hanno il foro per mettere il vostro nastro preferito. Sul fronte hanno una mia ILLUSTRAZIONE e sul retro lo spazio per la vostra DEDICA (sì, avete ragione dietro c’è anche una mini – pirmula per concludere con un FIORE);natale2.jpeg
  2. MINI-TAGS rettangolari: loro sono davvero MINI 7×2,8 cm e sono CARINISSIMI (so cute!). Hanno anche loro il foro, un’ILLUSTRAZIONE o una scritta sul fronte e sul retro c’è lo spazio per il NOME del destinatario del REGALO. Alcuni sono in bianco e nero, altri hanno solo un tocco di colore altri invece sono delle vere e proprie tavolozze colorate; natale5.jpeg
  3. STICKERS FIOCCO DI NEVE: piccole etichette quadrate 2,2×2,2 cm per chiudere gli incarti dei vostri regali o per fermare un fiocco con un tocco di poesia. Ogni fiocco è diverso dall’altro, sono tutti in BIANCO e NERO e BELLISSIMI!

natale6.jpeg

Ho pensato a dei Kit con un misto di BIGLIETTINI QUADRATI, MINI-TAGS e STICKERS, altri con solo BIGLIETTINI QUADRATI e MINI-TAGS e infine gli STICKERS delle PRIMULE possono essere acquistati da soli! Per combinazioni diverse, scrivetemi e le inventerò per voi!

natale3

Ah per chi pensasse che no, Natale è troppo presto! ho pensato anche ai compleanni..il kit COMPLEANNO lo trovate quiiiii!

compleanno

Sono POCHI quindi se vi interessano pensateci su due volte, ma non di più o potreste restare a mani vuote 😉

Che ne dite…vi piacciono? Me lo fate sapere! Nei commenti o in privato?

Grazie 😘

DROPS ON PAPER

Ovvero è sbocciata la linea di cartoleria

Oh, che agitazione, che emozione!

Incredibile..ce l’ho fatta!

gift_tags
Gift Tags

Drops On Paper è on-line! 

Drops On Paper, gocce su carta sono la versione cartacea delle mie primule. Un universo ricco di natura, colori, sensazioni, formati e messaggi diversi.

Quando creo le mie primule sono immersa nell’atmosfera giusta per dar vita a quello che ho in mente, per trasporre su carta le emozioni che mi abitano in quel momento. Questo è un tratto distintivo di Drops On Paper a cui tengo molto, la forza della loro bellezza sta anche in questo.

dancing card
Dancing Card I can sing a rainbow

Ogni primula è fatta con il cuore, con l’intenzione di regalare un attimo di serenità, di strappare un sorriso e magari anche una coccola a chi la riceve o la osserva. Credo nel potere dell’intenzione, creare con un messaggio preciso in testa ha sicuramente un effetto sul risultato finale.

IMG_20171008_112556_HDR-01

Presento questa linea di cartoleria in sordina, com’è nel mio stile, anche questo fa parte di un percorso di consapevolezza: plasmare attorno alla mia persona tutto quello che ruota attorno al mio business così da affrontare anche le cose più difficili in maniera più dolce, più vicina al mio modo di essere… La sfida è questa: riuscire a comunicare l’amore, la passione che crea, trasforma e incarna queste primule…

IMG_20171008_111938_HDR-01

C’è un misto di emozione e di paura che accompagna questo lancio perché, come in ogni storia che si rispetti, le critiche che arriveranno saranno sicuramente difficili da accettare in quanto Drops On Paper sono io, in ogni oggetto c’è una parte di me…

Dopo questa parentesi verbosa, lascio parlare loro… le mie PRIMULE di CARTA:

STAIRCASE
MINI POSTER 12.7×17.78cm

Le potete trovare in vendita su Etsy al mio negozio DROPS OF PRIMROSES oppure scrivetemi in privato. Entrambi i metodi portano allo stesso risultato: le PRIMULE viaggeranno verso di voi! Vi presenterò ogni primula nel dettaglio perchè sono un po’ vanitose e amano mostrarsi sotto il sole!

IMG_20171008_111748_HDR-01

I viaggi profumati…

…da dove vengono i fiori?

Come anticipato lunedì, inauguriamo oggi la rubrica Insipirational Book Escape, ovvero sfogliando le pagine si scoprono mondi nuovi. Un appuntamento mensile in cui entriamo nel mondo incredibile di un libro, giriamo le pagine, ammiriamo le illustrazioni, lo facciamo nostro e ripartiamo

Ogni tanto, ammirando la bellezza di un FIORE, mi perdo a fantasticare sulla sua origine. Ma sarà sempre stata qui? Chi avrà visto questa bellezza per la prima volta? Finalmente queste mie domande hanno trovato risposta. Per alcuni fiori resta il mistero, ma per altri la VERA storia del loro arrivo in Europa è quasi più FANTASTICA di quella che mi ero inventata io! Come spesso succede il mistero viene svelato in un libro per bambini che mi CHIAMAVA dalla vetrina di una libreria INDIPENDENTE poco lontano da casa mia.

 

“Les voyages parfumés – petites et grandes histoires des fleurs venues d’ailleurs”,

scritto da Dimitri Delmas ed illustrato da Amélie Fontaine.

Per ora non esiste una versione italiana di questo libro, ma un’opera che s’intitola “I viaggi profumati- grandi e piccole storie dei fiori venuti d’altrove” merita di essere diffusa anche solo per il titolo.

Seguire il viaggio che alcuni fiori hanno fatto per arrivare in Europa ci fa capire quanto sia collegato il mondo, quanta ricchezza, bellezza arrivi grazie allo scambio fra culture diverse e quante risposte si possono trovare nei fiori… Non vi svelerò tutti i viaggi di questo libro, ma solo qualche curiosità su due delle piante che si trovano sul mio balcone: la passiflora e il gelsomino.  Cominciamo...

IMG_20170810_171529-01.jpegIl GELSOMINO è originario dell’India e arriva in Francia, più precisamente, a Grasse la città dei profumi, nel 1560 e diventa subito un ingrediente essenziale nella composizione dei profumi. Non sapevo esistessero più di 200 varietà di gelsomino e che con sette milioni di fiori si produce solamente un litro di essenza di gelsomino! Io resto affascinata dai suoi fiori così piccoli e delicati, ma con un profumo così deciso e inebriante

La PASSIFLORA ha due nomi: passiflora e fiore della passione ed è una liana che può arrivare ai 15 metri di lunghezza. La sua zona d’origine è l’America Latina e sono i conquistatori spagnoli a farla conoscere in Europa nel XVI secolo. I popoli dell’America Latina la coltivavano per le sue virtù medicali e per il suo frutto. I missionari gesuiti vedono in questo fiore il simbolo della passione di Gesù, i fili attorno al pistillo rappresenterebbero ad esempio la corona di spine…  Oltre ai suoi bellissimi fiori, la passiflora ci regala anche il frutto della passione, il maracuja buono quant’è bello il fiore! Quella che cresce sul mio balcone è la passiflora morifolia e la prima volta che ha aperto un fiore io ho chiamato e inviato foto a tutti quasi fosse nato un bambino! L’unico rammarico è che questa prima stagione non abbiamo avuto frutti, non ci sono abbastanza api qui a Parigi…speriamo l’anno prossimo! IMG_20170615_124332-01.jpeg

Il bello di questo libro sta nell’armonia fra illustrazioni e parole, mostra le piante che imbelliscono il nostro quotidiano sotto un’altra luce. Scopriamo chi dobbiamo ringraziare per avercele fatte conoscere, il viaggio che hanno fatto per arrivare fino in Europa, chi le ha amate e quanta magia… È un libro per bambini che, come spesso succede, piace tanto anche i grandi e che bello disegnare assieme le avventure del Syzygium aromaticum!

Avete voglia di continuare il viaggio? Di quale pianta vorreste conoscere l’origine? Tulipano, aloe vera, zafferano, rosa, orchidea, mandragola, bougainvillea, papavero… O ancora me la raccontate voi una storia?

L’inspirational book escape torna in novembre con un libro da leggere e da ammirare, CURIOSI? Abbonatevi al blog per non perdervelo!

 

Tutte le informazioni sulla passiflora e sul gelsomino sono tratte dal libro Les voyages parfumés di Delmas e Fontaine edito da ACTE SUD junior.

 

 

 

Inspirational book escape

Ovvero sfogliando le pagine si scoprono mondi nuovi

Io sono un’amante dei libri e della lettura. Tantissimi ricordi della mia infanzia sono legati ai libri e all’ascoltare le storie che la mamma leggeva ad alta voce. Abbiamo divorato “Le fiabe italiane” di Italo Calvino, quella delle ochine la ricordo ancora a memoria:

Monto sul tetto,

Faccio un balletto

Ballo il trescone,

Butto giù casa e casone.

Sono cresciuta sono cambiati i libri che leggo, ho perso un po’ l’abitudine della lettura ad alta voce, ma le parole, le storie e i personaggi mi accompagnano ogni giorno. Adesso i libri sono anche diventati una fonte d’ispirazione: mi forniscono frasi, immagini, accostamenti di colori e conoscenze nuove.

Mi piacerebbe parlarvi di libri qui sul blog. Ogni tanto, quando un libro mi colpisce tanto da volerlo condividere. OK, questo succede spesso, ma cercherò di limitarmi ad una volta al MESE!

bookshelf
Libreria del Palais de Tokyo

I titoli saranno i più svariati: romanzi, libri per bambini, manuali, libri da colorare. Con i generi cambieranno anche le lingue così sarà un vero viaggio! PRONTI?

Dichiaro quindi aperta la RUBRICA Inspirational Book Escape, ovvero trovare l’ispirazione girando le pagine!

Il primo libro di cui vi parlerò racconta di viaggi PROFUMATI, di petali e di scoperte. CURIOSI?

Eccezionalmente, scoprirete tutto mercoledì 18 ottobre, sì fra due giorni avete letto bene! Vi aspetto mercoledì…

rainbowbooks

P.S. Prima di scrivere questo post ho deciso di rivoluzionare la libreria e di ordinare i libri per colore (vedi foto qui sopra). Mi piace moltissimo così, voi ci avete mai pensato?