La strada delle fiabe*

Dolci Primuline,

come state? Spero abbiate trascorso una settimana felice e colorata. Settimana scorsa abbiamo letto la PRIMA pagina di una lunga storia. Di una storia che comincia e finisce con il NATALE.

le seul voyage

Riprendendo l’argomento “Ispirazione”, un altro libro che mi ha guidato in questo viaggio di scrittura è “Il viaggio di Elisabet”. Questo libro va letto, giorno dopo giorno e non voglio SVELARVI nulla di perché si tratta di un percorso così SPECIALE che va vissuto. Il romanzo di Jostein Gaarder mi ha insegnato l’importanza del viaggiare, l’importanza dei viaggi che comportano una PARTENZA, l’importanza dei VIAGGI fatti girando specialmente le pagine di un libro. Ecco la mia storia vorrei fosse un viaggio. Un viaggio che chi vuole potrà fare fisicamente, ma disponibile a tutti gli AMANTI della lettura e dei disegni. “Il viaggio di Elisabet” è un RICORDO legato alla mia infanzia.

Sapevo che mia zia lo leggeva a mia cugina durante il periodo natalizio, ma non l’avevo mai posseduto, non l’avevo mai letto. Sapevo dell’esistenza di questo libro, sapevo che parlava di un VIAGGIO, ma non né conoscevo né titoloautore. beatrixPotterFortunatamente Il viaggio di Elisabet fa ancora parte della VITA di mia cugina, è bastato scriverle per avere tutte le RISPOSTE alle mie domande. Questo libro ispirerà anche voi se amate l’atmosfera del Natale, se vi piacciono le storie a tappe, se sapete viaggiare con la FANTASIA.

Una caratteristica che lega questo libro all’ UNIVERSO di Beatrix Potter, e quindi alla mia storia, sono le MAPPE. Carte geografiche, mappe di un luogo, itinerari disegnati, piantine indecifrabili. Poco importa se queste mappe indicano luoghi REALI o MAGICI. Una mappa resta una mappa ed ogni mappa porta in sé un po’ di magia. La storia che sto scrivendo avrà una mappa. In realtà, non dovrei parlare di storia, ma di storiE al plurale. Tante storie legate fra loro da una MAPPA.

mandala_voyage.jpg

Libri, autori, mappe..cos’altro mi ha ispirato in questo viaggio? Sono stata ispirata dalla natura, dal tempo che passa, dai francobolli, dai MANDALA, dal suono delle parole, dai colori tenui, dagli acquarelli, dalle mie PAURE.

Più di ogni cosa però mi ha ispirato un LUOGO, un luogo che forse esiste veramente o forse è tutto nella mia mente. Di questo luogo FANTASTICO e REALE vi parlerò nella prossima lettera.

Vi abbraccio,

alessia

 

 

 

 

 

 

*Il titolo viene da qui: dalla strada delle fiabe che esiste veramente in Germania, che congiunge Brema a Hanau.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s